Verucchio. “Rimini, Romagna, Montefeltro e Dintorni 2021 – La fiducia è nei sogni”

Dal gioco di squadra fra cuochi, produttori e vignaioli nasce sotto la regia di Fausto Fratti un racconto di sapori e tipicità in un triplo cartellone di eventi raccolto sotto il titolo “Rimini, Romagna, Montefeltro e Dintorni 2021 – La fiducia è nei sogni”. Cinque serate nei ristoranti stellati della provincia, tre merende in cantina e due fuori regione a Roma e Milano con una trentina di ambasciatori dei nostri talenti e delle nostre eccellenze

Una visione di presente e futuro all’insegna di fiducia e sogni, la valorizzazione del territorio attraverso un gioco di squadra che ha per protagonisti cuochi, produttori e vignaioli, un racconto di sapori e tipicità della Romagna che si articola in un triplo cartellone che ha per ciliegina sulla torta due prestigiosi appuntamenti fuori regione a Roma e Milano: si chiama Rimini, Romagna, Montefeltro e Dintorni 2021 – La fiducia è nei sogni il nuovo progetto partorito dal vulcanico Fausto Fratti, già progenitore di diverse iniziative capaci di coniugare enogastronomia, paesaggio e cultura con la vocazione turistica di questa terra.

 

“E’ una nuova frontiera che non esclude le altre, Romagna Osteria e Brigata del Diavolo, anzi. Covid permettendo siamo in grado di portarle avanti tutte e farle convivere con Spessore e Scorticata – La Collina dei Piaceri e inserirsi a pieno titolo nel percorso di Rimini Capitale della Cultura 2024” spiega il deus ex machina, che allarga subito la prospettiva spiegando che si tratta di “un sogno reso possibile dalla disponibilità di un numero davvero importante di protagonisti del nostro mondo enogastronomico, che mettono in gioco le proprie abilità e peculiarità singole in una visione d’insieme che fa la forza di un territorio”.

 

Il progetto si declinerà come detto in tre cartelloni di appuntamenti sovrapposti, uno nei cinque ristoranti della provincia di Rimini premiati dalla Guida Michelin con la stella, un secondo in tre cantine, il terzo con serate al di fuori della Romagna che vedranno la partecipazione di ben 17 cuochi della nostra terra, sei produttori e cinque vignaioli

 

‘A casa dei cuochi con vignaioli e produttori’,

La prima rassegna, dal titolo appunto “A casa deicuochi con vignaioli e produttori” si aprirà il 9 giugno ad Abocar Due Cucine nel cuore del centro storico di Rimini e prevede un appuntamento al mese, il mercoledì, al Povero Diavolo di Poggio Torriana, alla Taverna Righi di San Marino, al Piastrino di Pennabilli e da Guido sulla spiaggia di Miramare. Serate di cui saranno parte un produttore di formaggi e salumi (nell’ordine Il Buon Pastore’, ‘Fossa dell’Abbondanza’, ‘La Bottega della Carne Celli’, l’Azienda Agricola ‘Cau e Spada’ e ‘Officine Gastronomiche Spadoni’) e le tre cantine Azienda Agricola Valturio di Macerata Feltria, Tenuta Mara di San Clemente e Podere Vecciano di Coriano che gestiranno il servizio dei vini. Il cui racconto sarà affidato a Francesco Falcone e Andrea Spada.

 

‘Vignaioli e produttori – Merenda in cantina al tramonto’

Contemporaneamente, in questo caso il venerdì alle 19, andranno in scena i tre appuntamenti di ‘Vignaioli e produttori – Merenda in cantina al tramonto’. Si parte il 28 Maggio nella cantina Podere Vecciano saranno protagonisti i formaggi di Fossa dell’Abbondanza e i salumi di Officine Gastronomiche Spadoni.

Il 23 luglio nella Cantina Valturio ecco i formaggi dell’Azienda Agricola Cau e Spada e i salumi della Bottega della Carne Celli.

Il 20 agosto, nella cantina Tenuta Mara sarà infine la volta dei formaggi dell’Azienda Agricola Il Buon Pastore e i salumi della Bottega della Carne Celli. Nelle tre serate, pane e dolcetti saranno a cura di Pasta Madre

 

 

La Romagna in Tour a Roma e Milano

Sono state infine previste due tappe sul territorio italiano con l’obiettivo di diffondere l’eccellenza romagnola “fuori sede” e farla conoscere al pubblico dei luoghi interessati. In questa parte del progetto si aggiungeranno altri 12 cuochi e altre due cantine.

Il primo appuntamento, mercoledì 22 settembre, la ‘Trattoria di Cesare al Casaletto’ di Roma. Nella capitale saranno protagonisti i cuochi Giuseppe Gasperoni del Povero Diavolo, Omar Casali del Marè, Massimiliano Mussoni della Sangiovesa, Mariano Gauadianelli di Abocar, Luigi Sartini della Taverna Righi, Maria Grazia Soncini de La Capanna di Eraclio, Paolo Bissaro di Augusta Cucina e Cicchetto e Silver Succi del Quartopiano. I produttori saranno invece Bottega della Carne Celli, Azienda Agricola Cau & Spada e Pasta Madre. Le cantine, infine, Valturio, Tenuta Mara, Podere Vecciano, Fondo San Giuseppe e Villa Papiano.

Mercoledì 20 ottobre chiusura del sipario al nuovo Ristorante Marè di Milano con i cuochi Riccardo Agostini del Piastrino, Giorgio Clementi dell’Osteria dei Frati, Gianpaolo Raschi di Guido, Remo Camurani del Ca’ Murani, Raffaele Liuzzi della Locanda Liuzzi, Daniele Succi di I-Fame, Paolo Teverini del Tosco Romagnolo, Fabio Rossi di Gente di Mare e Claudio Di Bernardo del Grand Hotel Rimini. I produttori saranno invece Azienda Agricola Il Buon Pastore, Officine Gastronomiche Spadoni, ‘Fossa dell’Abbondanza’ e Pasta Madre e i vignaioli gli stessi cinque di Roma.