Violenza sessuale: difesa Haggis, rapporti erano consensuali

Giu 22, 2022

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – BRINDISI, 22 GIU – “Paul Haggis ha spiegato come
    sono andati i fatti. Si è dichiarato totalmente innocente, così
    come aveva fatto nell’immediatezza del fermo. I rapporti che ha
    avuto con questa donna sono totalmente consensuali nel corso di
    questi tre giorni trascorsi insieme ad Ostuni”. Lo ha affermato
    Michele Laforgia, difensore del regista premio Oscar Paul Haggis
    al termine dell’interrogatorio di convalida del fermo del 69enne
    avvenuto questa mattina in Tribunale a Brindisi. “Abbiamo
    chiarito – ha precisato Laforgia -, anche contrariamente a
    quello che si ipotizza nelle imputazioni, che non c’è nessuna
    lesione e nessun segno di violenza”. “Io credo – ha
    sottolineanto il penalista barese – che abbiano male
    interpretato il referto del Pronto Soccorso, dove la ragazza è
    stata visitata a seguito
    della denuncia. Adesso stiamo aspettando il provvedimento del
    giudice che dovrà pronunciarsi sia sul fermo che sulla richiesta
    dell’accusa, che è di mantenere gli arresti domiciliari in
    attesa degli accertamenti urgenti.” “Massima collaborazione e
    attesa fiduciosa per quello che saranno gli esiti degli
    accertamenti. Haggis – ha concluso Laforgia – ha risposto a
    tutte le domande che hanno fatto il giudice, i pm e la difesa.
        Lo stesso Mr Haggis ha dichiarato la sua volontà di rimanere in
    Italia fino a quando non sarà definitivamente accertata la sua
    totale innocenza”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Trasporto aereo, sciopero low cost. Pochi voli cancellati

    Trasporto aereo, sciopero low cost. Pochi voli cancellati

    Non si registrano disagi per i passeggeri negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino per lo sciopero di 24 ore del personale di cabina delle compagnie aeree low-cost Ryanair, EasyJet, Volotea e Malta Air. L'attività operativa nei due scali romani è pertanto al momento...

    Aborto, Google permette a dipendenti trasferimenti Stato

    Aborto, Google permette a dipendenti trasferimenti Stato

    I dipendenti di Google che lo vorranno potranno fare domanda di trasferimento in un altro stato "senza giustificazione". La decisione, contenuta in una email al personale dell'azienda di Mountain View, arriva dopo la decisione della Corte Suprema americana che non...