• “Viva il subbuteo”, “Sei imbarazzante”. L’autogol social di Letta

    Condividi l'articolo

    Contrasti, rimpalli, strategie d’attacco. Basta muovere con abilità un indice e la vittoria è a portata di mano. Tale prospettiva deve aver solleticato la fantasia di Enrico Letta, che a pochi giorni dal voto ha per un attimo abbandonato il movimentato campo della politica per trasferirsi idealmente su un altro terreno di competizione: quello dei giochi da tavolo. Nelle giornate più calde del confronto pre-elettorale, infatti, sui social il segretario dem si è concesso una divagazione sul tema per elogiare il subbuteo. Sì, il famoso “passatempo” in minutura. L’esaltazione del leader Pd, tuttavia, non ha convinto i suoi stessi simpatizzanti, che diversamente si sono chiesti se Enrico non avesse temi più urgenti da affrontare.

    Sì, viva il Subbuteo!“, aveva scritto Letta su Twitter, commentando la notizia della vittoria italiana nei campionati mondiali del suddetto gioco. Il compiacimento del leader Pd però è stato – per utilizzare una metafora coerente all’argomento – un vero e proprio autogol. Nei commenti, infatti, diversi utenti hanno sbertucciato Letta per quell’ennesima comunicazione ritenuta superflua. “Sotto elezioni parla di Subbuteo…“, ha lamentato un commentatore, Marco. Delusa anche Lela, che a pochi giorni dalla scelta elettorale si sarebbe aspettata ben altri contenuti: “Enrico così rendi veramente tutto più difficile però, eh…“.

    Le reazioni social

    Quasi sconsolato un altro simpatizzante, arrivato addirittura a dare un consiglio al leader di partito: “In questi ultimi giorni di campagna elettorale eviti completamente i social, la Meloni non ha ancora vinto, ce la possiamo fare ma serve una mano anche dal suo partito possibilmente. Dia retta da bravo“. E in un altro commento si legge: “Una campagna elettorale di altissimo livello… sei mesi a parlare della Meloni e chiusura in bellezza con il subbuteo“. Non sono mancati poi gli sfottò, come quello dedicato a Letta da un utente: “Ha già scelto l’attività a cui dedicarsi a partire dal 26 settembre?“. Sarcastica ma anche scoraggiata la considerazione scritta da Salvatore: “Mi sembra uno dei temi su cui aspettarsi un cenno da parte del segretario del Pd a una settimana dalla fine della campagna elettorale“. Tranchant invece il giudizio di Giulio: “Sei imbarazzante“.

    In una corsa al voto segnata da una comunicazione social controversa, già criticata agli esordi dalla base dem, Letta per lo meno è apparso coerente. Ora i simpatizzanti dem potranno star sicuri che non arriverà un analogo elogio al calcio balilla: con quel nome, non sia mai!


    Fonte originale: Leggi ora la fonte