• Vuelta: una corsa quasi tutta in salita,il via da Barcellona

    Condividi l'articolo

    (ANSA) – ROMA, 10 GEN – Tutto d’un fiato da Barcellona
    (seconda volta nella storia) a Madrid, fra sabato 26 agosto a
    domenica 17 settembre. La Vuelta di Spagna di ciclismo, che
    quest’anno taglia il traguardo delle 78 edizioni, è stata
    presentata oggi nel Palau de la Música Catalana. Come sempre
    saranno 21 le tappe programmate, con 11 partenze e 8 arrivi
    inediti. La corsa toccherà 9 Regioni autonome e tre Paesi:
    Spagna appunto, Andorra e Francia. Saranno 10 gli arrivi in
    ;;salita, cinque dei quali inediti alla Vuelta; due cronometro,
    sette tappe di montagna, sei tappe di media montagna, quattro
    pianeggianti e due pianeggianti con arrivo in salita. Al via
    Barcellona ospiterà una cronosquadre che assegnerà la prima ‘camiseta rubia’. La montagna sarà protagonista della 78/a
    edizione, con salite durissime come l’Angliru, il Xorret de Catí
    o il Javalambre, ma ci saranno anche il Larrau, il
    Larra-Belagua, la Cruz de Linares e il Tourmalet, per citarne
    solo alcune. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte