Weekend al cinema, il ritorno di Diabolik

Condividi l'articolo

(di Giorgio Gosetti) (ANSA) – ROMA, 17 NOV – Prosegue la scommessa di un ritorno
al cinema del pubblico pre-pandemia e, sull’onda dei buoni
risultati nazionali, sono soprattutto titoli per gli spettatori
di mezza età quelli che si affacciano al proscenio questa
settimana. Da domani:
– DIABOLIK 2: GINKO ALL’ATTACCO dei Manetti Bros con Giacomo
Gianniotti, Miriam Leone, Valerio Mastandrea, Monica Bellucci,
Alessio Lapice, Linda Caridi, Pier Giorgio Bellocchio, Ester
Pantano, Andrea Roncato, Amanda Campana, Urbano Barberini,
Giacomo Giorgio, Simone Leonardi, Pierangelo Menci, Marco
Bonadei, G-Max, Gustavo Frigerio. Il secondo film della saga
sostituisce (con profitto) il protagonista, lascia immutata
ambientazione, stile, atmosfere e si rifà con scrupolo
filologico all’albo numero 16 del celebre fumetto. In cui entra
in scena l’eterna fidanzata di Ginko (la nobildonna Altea), il
Re del Terrore sembra tradire Eva che, per vendicarsi, promette
aiuto alla polizia, la lotta tra Giustizia e Crimine rimarrà
alla fine irrisolta, ma solo dopo che Diabolik ed Eva si saranno
ritrovati. Il vero protagonista di questo film è però il Ginko
di Mastandrea, pensoso ed acuto come un novello commissario
Maigret.
    – IL PRINCIPE DI ROMA di Edoardo Falcone con Marco Giallini,
Giulia Bevilacqua, Filippo Timi, Sergio Rubini, Denise Tantucci,
Antonio Bannò, Andrea Sartoretti, Liliana Bottone, Giuseppe
Battiston, Massimo De Lorenzo. Come in un vecchio film di Gigi
Magni siamo sprofondati nella Roma papalina del 1829. Lo scaltro
uomo d’affari Bartolomeo è roso dall’invidia per la nobiltà nera
della corte vaticana. Riesce allora a convincere un
aristocratico squattrinato, il principe Accoramboni, a dargli in
sposa la figlia in cambio di una ricca dote che gli varrà
l’agognato titolo. Bartolomeo si mette in viaggio per
raggranellare il denaro ma farà più incontri che affari. E
tornerà come un uomo nuovo.
    – INCROCI SENTIMENTALI di Claire Denis con Juliette Binoche,
Vincent Lindon, Grégoire Colin, Mati Diop, Bulle Ogier, Issa
Perica. L’ultima fatica di una delle registe più anticonformiste
della sua generazione, va all’attacco dei pregiudizi sulla
fedeltà femminile e sullo spessore dei rapporti amorosi. Come in
un vaudeville d’annata Sara incrocia un bel giorno il suo ex
amante, François, che ha perso di vista dopo essersi innamorata
di Jean, il migliore amico di François. Adesso tutte le certezze
della donna vanno in pezzi, mentre i due uomini ritrovano
l’antica amicizia ma finiranno travolti dalla vitalità e
dall’imprevedibilità di Sara.
    – LA SIGNORA HARRIS VA A PARIGI di Anthony Fabian con Lesley
Manville, Jason Isaacs, Isabelle Huppert, Alba Baptista, Anna
Chancellor, Lucas Bravo, Lambert Wilson, Rose Williams, Ellen
Thomas, Roxane Duran, Christian McKay, Guilaine Londez.
    Immaginate una commedia romantica come solo il cinema inglese sa
sfornare, ambientatela a Parigi negli anni ’50, mettete la vera
storia di come una donna delle pulizie seppe cambiare il destino
della Maison Dior perché ossessionata dal desiderio di averne un
vestito, e avrete due ore di cinema elegante e piacevole davanti
a voi.
    – PRINCESS di Roberto De Paolis con Glory Kevin, Lino Musella,
Sandra Osagie, Salvatore Striano, Maurizio Lombardi. Viene dalla
Nigeria la giovane prostituta che si destreggia, senza
protettore, sui viali di una grande città. Non ha sogni, non ha
ingenuità, deve solo sopravvivere. Quando si trova in pericolo e
un uomo si offre di aiutarla, scoprirà che soltanto da sola può
cambiare il suo destino.
    – THE CHRISTMAS SHOW di Alberto Ferrari con Raoul Bova, Serena
Autieri, Tullio Solenghi, Francesco Pannofino, Ornella Muti,
Alice Ferrari, Giulio Nunziante. C’era una volta il
cinepanettone natalizio, ideato da Aurelio De Laurentiis e Neri
Parenti sulla scorta dei successi “vacanzieri” dei fratelli
Vanzina. Adesso si prova una miscela nuova, con più zucchero e
qualche romantico risvolto, insomma un “cinepandoro”, che
approda in sala con congruo anticipo. La famiglia Rovati (la
bella mamma Sofia e due figli) viene coinvolta in un reality
show natalizio che approda davanti alla porta di casa, a Lecce.
    Quando fa il suo ingresso in scena anche il vicino di casa,
Pierre, si sente profumo di matrimonio… Escono anche la horror comedy THE MENU di Mark Mylod con un
Ralph Fiennes in gran forma, sofisticato chef dagli intenti
assassini; l’originale thriller italiano NOTTE FANTASMA di
Fulvio Risuleo con Edoardo Pesce; BELLE E SEBASTIEN – NEXT
GENERATION di Pierre Coré, che rilegge la prima avventura della
saga con l’amicizia di un ragazzino e un cane ma cambia
l’ambientazione spostandola al presente e facendone lo strumento
per domandarsi se è meglio la nostra vita di città o il ritorno
alla natura in montagna; il cine-concerto KNEBWORTH 22 che Liam
Gallagher ha voluto immortalare con la complicità del regista
Toby L. per ritornare da solista nel villaggio che fu autentica
icona nell’avventura artistica degli Oasis. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte