• Zelensky: “Fossa comune a Izyum”. La Polizia: “Trovati 440 corpi”

    Condividi l'articolo

    Una fossa comune è stata trovata a Izyum, la città nella regione di Kharkiv recentemente riconquistata dalle forze ucraine. Lo ha reso noto il presidente ucraino Volodymyr Zelennsky in un video messaggio su Telegram. Secondo la polizia locale ci sarebbero circa 440 corpi.

    “Domani a Izyum ci saranno giornalisti ucraini e internazionali. Vogliamo che il mondo sappia cosa sta realmente accadendo e cosa ha portato l’occupazione russa. La Russia lascia morte ovunque. E deve esserne ritenuta responsabile”, ha detto Zelensky.

    Circa 440 corpi sono stati trovati in una fosse comune a Izyum, “una delle più grandi sepolture di massa trovate in una città liberata“, ha dichiarato l’investigatore capo della polizia della regione di Kharkiv, Serhii Bolvinov, a Sky News. Al momento “sappiamo che alcuni sono stati uccisi (a colpi d’arma da fuoco), altri dal fuoco d’artiglieria, o per l’esplosione di mine. Alcuni sono morti negli attacchi aerei. Molti corpi non sono stati ancora identificati. Quindi le cause della morte verranno stabilite dalle indagini”, ha spiegato. In serata Zelensky aveva annunciato la scoperta di una fosse comune nella città appena liberata.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte