Zio Saman, tribunale Parigi fissa seconda udienza al 20/10

Set 29, 2021

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – BOLOGNA, 29 SET – La Chambre de l’Instruction della
    Corte d’appello di Parigi, l’organo giudiziario chiamato a
    decidere sulle richieste di estradizione, ha fissato al 20
    ottobre la seconda udienza per Danish Hasnain, lo zio di Saman,
    accusato di “sequestro, lesioni e omicidio”, come gli ha
    notificato la giudice. La corte ha chiesto, nel frattempo,
    all’Italia un complemento di informazione sul caso. Lui ha detto
    di rifiutare l’estradizione e ha negato le accuse: “È tutto
    falso – ha detto – forse qualcuno mi ha visto? Sono forse uscito
    di casa?” Danish Hasnain è considerato l’uomo chiave di tutta la
    storia: per gli inquirenti è l’esecutore materiale del presunto
    delitto di Saman Abbas, la diciottenne pachistana di cui non si
    hanno notizie dal 30 aprile e che si ipotizza sia stata uccisa
    dai familiari per essersi opposta a un matrimonio combinato in
    patria.
        Lo zio Danish è uno dei cinque indagati, ed è stato arrestato
    il 22 settembre alla periferia parigina. Gli altri indagati sono
    il padre e la madre della ragazza, Shabbar Abbas e Nazia
    Shaheen, volati in Pakistan il primo maggio e per i quali c’è
    una richiesta di estradizione, e i due cugini Ikram Ijaz e
    Nomahulaq Nomanhulaq. Il primo è stato arrestato in Francia e si
    trova in carcere in Italia. Il secondo è latitante e avrebbe
    avuto in questi mesi contatti con lo zio Danish. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • L’Ue si spacca sui migranti, ‘ma non finanzieremo muri’

    L’Ue si spacca sui migranti, ‘ma non finanzieremo muri’

    (di Patrizia Antonini) BRUXELLEST - "L'Ue non finanzierà muri o filo spinato alle sue frontiere esterne". Lo stop è arrivato direttamente dalla presidente della Commissione Ursula von der Leyen, che senza tentennamenti ha fermato il nuovo tentativo di assalto alla...

    Open Arms: ammessi tutti testi, deporrà anche Richard Gere

    Open Arms: ammessi tutti testi, deporrà anche Richard Gere

    (ANSA) - PALERMO, 23 OTT - Ministri ed ex ministri, l'ex premier Conte e anche l'attore Richard Gere sfileranno sul banco dei testi al processo all'ex ministro dell'Interno Matteo Salvini, imputato di sequestro di persona e omissione di atti d'ufficio per aver vietato...